Di seguito riporto la nota informativa presente sul sito del Ministero della Giustizia:

“Basta code agli sportelli, tempi lunghi e difficoltà di accesso al servizio giustizia. Le possibilità di ricorrere online al giudice di pace raddoppiano: dopo l’opposizione alle sanzioni amministrative, da oggi il cittadino può proporre ricorsi via internet anche contro i decreti ingiuntivi.
In questo modo, il cittadino potrà accedere più rapidamente ai servizi della giustizia e i procedimenti davanti ai giudici di pace saranno più veloci e trasparenti. L’amministrazione della Giustizia, inoltre, risparmierà su costi e risorse e risulterà particolarmente semplificato anche il lavoro negli uffici delle grandi città, dove si riversa una grande quantità di ricorsi.
Per la prima volta un ministro della Giustizia utilizza il web per comunicare ai cittadini. Il guardasigilli Angelino Alfano spiega in un video i vantaggi di ricorrere al Giudice di Pace in maniera telematica e le procedure d’accesso e consulta di questo innovativo servizio.”

Il servizio consente a tutti i cittadini, che possiedono computer e collegamento internet, di compilare online i moduli per fare ricorso a sanzioni amministrative e per decreto ingiuntivo e la relativa nota di iscrizione a ruolo; potremo inoltre rimanere aggiornati sullo stato dei procedimenti proposti al Giudice di Pace tramite accesso alla banca dati, in uso presso gli uffici del tribunale o diversamente fornendo una e-mail potremo ricevere comunicazioni sul ricorso, una volta iscritto al ruolo.

L’indirizzo web per collegarsi direttamente al servizio online è il seguente http://gdp.giustizia.it/.

Dopo aver cliccato su accedi al servizio verrete reindirizzati alla home page del sito e per compilare il ricorso o avere informazioni dovrete semplicemente scegliere la regione (Lombardia e Trentino al momento non risultano attive) e poi la provincia dell’ufficio di competenza , quindi cliccare sul menu a sinistra con la voce che vi interessa.

Per avere maggiori informazioni sull’utilizzo del servizio e per sapere quali materie sono incluse o escluse alla competenza del Giudice di Pace vi consiglio di consultare l’ottima guida al seguente indirizzo https://gdp.giustizia.it/sigp/index.php?menu=guida&pagina=guida