Torino chiama Washington è la storia di un azienda italiana, la Cover dei signori Fassino, benedetta dal presidente degli Stati Uniti in persona.

[starrater tpl=10]

Si tratta dei capi della linea PT01 dalla forma affusolata taglia 52 e orlo ristretto , così li ordinano dalla Casa Bianca, piacciono moltissimo al Presidente.

Il presidente si innamorò dei pantaloni Cover a Deuville nei giorni del Festival del Cinema americano quando entrando in una boutique ne acquistò quattro paia, poi vide su un catalogo il prototipo “Silver Chino”, ispirato a un modello di pantaloni militari scovati in un angolo di Londra e li ordinò all’istante.

La Cover è specializzata in pantaloni dal taglio sartoriale di ottimo tessuto, rigorosamente cuciti in Romania per contenere i costi della manodopera. La più prestigiosa linea di pantaloni, come vi abbiamo anticipato, è la Silver Chino, tinta cachi con bottoni in argento massiccio, lanciata in edizione limitata a circa 400 euro, introvabile, almeno nelle vetrine dei negozi.

Ora potreste pensare che i signori Cover avranno venduto i pantaloni a qualche calciatore dell’Inter. E invece no, l’elenco è lungo si parte da l’ex premier giapponese Koizumi, il principe Felipe di Spagna, Dustin Hoffman, il russo Dimitri Medvedev, gli stellati chef Carlo Cracco, Gianfranco Bolognesi e Claudio Sadler, Francesco Rapetti-Mogol, il designer di cravatte Luca Roda, il pittore Renato Missaglia, l’assessore al tempo libero di Milano Giovanni Terzi e l’attore Giuseppe Pambieri, fino ad arrivare all’ad Fiat Marchionne.

Diciamo che non si tratta di vestiti molto democratici, ma se apriamo il guardaroba scopriamo di possederne almeno uno e di far parte dell’elenco dei possibili acquirenti Cover. Il merito va sicuramente ai suoi creatori, i Fassino che creano pantaloni davvero ottimi, al marketing dell’azienda, ma ci piacerebbe concludere questo articolo con una frase: “dai vestiti ai cioccolatini, oggi i consigli per gli acquisti li dà il presidente Obama e quindi merito al Presidente”.
Così scopriamo che quello che indossa viene copiato, quello che mangia diventa di culto e soprattutto subito comprato dal mondo intero, parliamo delle salsicce piccanti e hot dog speziati, preparati al Fast Food Ben’s Chili Bowl di Washington o dei dolci della Fran’s Chocolate, azienda dolciaria di Seattle, che produce i smoked salt caramels, cioccolatini al caramello ricoperti di sale affumicato.
A voi creativi la parola, dopo queste rivelazioni vi chiediamo se possedete dei pantaloni Cover o mangiate i cioccolatini del Presidente?