Si presenta come un’ottima idea quella di due giovani designer Rahul Mahtani & Yofred Moik, che hanno pensato di reinterpretare in chiave moderna la corrispondenza delle vecchie lettere. Il concetto è molto semplice, l’utente di Gmail potrà decidere tramite un apposito tasto di inviare la sua mail per posta cartacea e vederla magicamente recapitata all’indirizzo scelto in fase di scrittura.
Le nuove lettere verrebbero generate automaticamente dal servizio gratuito di posta elettronica via web Gmail e il processo di stampa e invio potrebbe avvenire allo stesso modo di come già accade in iPhoto, infatti questo software permette di creare calendari o biglietti di auguri personalizzabili e spedirli al proprio indirizzo.
Il tutto sarebbe un’operazione apprezzata dalla stragrande maggioranza degli utenti, anche solo per riscoprire l’emozione di aprire una lettera spedita dal web e materializzata su carta.
Non mi stupirei se domani trovassi una di queste lettere nella buca e voi lettori, con la grafica di un mix di stile tra Google Maps e Gmail, evidenziato il mittente e destinatario con tanto di doppia spunta sui i due luoghi geografici e del percorso che la lettera ha fatto per arrivare a destinazione proprio come hanno immaginato i due giovani designer; sarebbe una rivisitazione davvero originale e una comodità notevole, non doversi recare alle poste e attendere in coda per mandare una semplice lettera di corrispondenza, ma anche un modo per far avvicinare ai servizi virtuali il più retrògrado di questo mondo.

Il concept chiamato dai suoi creatori Envelope Gmail, andrebbe ad aggiungersi a tutti gli altri servizi offerti da Google e a mio avviso darebbe una nuova svolta in chiave tradizionale alla corrispondenza virtuale. Voi che ne pensate, utilizzereste un servizio come questo?