In questa piccola guida vedremo passo per passo come ottenere una casella di posta certificata (PEC): un servizio gratuito offerto dal Governo italiano, che permette di dare ad un messaggio di posta elettronica, lo stesso valore legale di una raccomandata con avviso di ricevimento tradizionale.

Se siete a conoscenza del funzionamento e dei vantaggi della PEC o avete visto la pubblicità in televisione vi consiglio di passare direttamente al puno (1)

Vediamo il funzionamento di una PEC: al momento dell’invio di una mail PEC il gestore PEC del mittente si occuperà di inviare al mittente una ricevuta che costituirà valore legale dell’avvenuta (o mancata) trasmissione del messaggio con precisa indicazione temporale del momento in cui la mail PEC è stata inviata. In egual modo il gestore del destinatario, dopo aver depositato il messaggio PEC nella casella del destinatario, fornirà al mittente una ricevuta di avvenuta consegna, con l’indicazione del momento temporale nel quale tale consegna è avvenuta.

I vantaggi rispetto alla raccomandata con ricevuta di ritorno tradizionale sono:

  • Ogni formato digitale può essere inviato tramite posta elettronica certificata;
  • I messaggi possono essere consultati da ogni computer connesso a internet;
  • Certificazione degli allegati al messaggio;
  • L’avvenuta consegna della mail viene garantita, nel caso non sia possibile consegnare il messaggio l’utente viene informato;
  • Le ricevute di consegna hanno validità legale;
  • Tracciabilità della casella mittente e conseguentemente del suo titolare (se il titolare è stato identificato con certezza);
  • Vi è certezza sulla destinazione dei messaggi;
  • L’invio dei messaggi può avere costi inferiori a quello delle raccomandate;
  • Elevati requisiti di qualità e continuità del servizio;
  • Obbligo da parte del gestore di archiviare tutti gli eventi associati ad invii e ricezioni di messaggi PEC, per un periodo di trenta mesi.

1)Prima di iniziare munitevi di un documento valido (carta d’identità, patente, libretto pensioni, porto d’armi, patente nautica, patentino conduzione impianti termici, tessera di riconoscimento o passaporto vanno bene). Colleghiamoci al sito www.postacertificata.gov.it, clicchiamo sul pulsante richiedila ora (vedi immagine in basso);

2)Nella schermata successiva vi verranno richiesti i dati anagrafici, compilate e salvate, ricordandovi che i campi con l’asterisco sono obbligatori;

3) ora vi troverete di fronte a una schermata tipo quella che vedete sotto ma molto più lunga, iniziate selezionando il tipo di documento, compilate tutti i campi seguendo le indicazioni, proseguite scegliendo la vostra password con i seguenti requisiti: deve essere composta da 8 caratteri, contenere almeno una lettera minuscola, almeno una maiuscola e un numero. Accettate le condizioni contrattuali e il trattamento dei dati personali e salvate.

Se ora vi compare una pagina come quella in basso con la scritta ” La tua richiesta è stata accettata” siete oltre metà dell’opera, diversamente, controllate di aver compilato tutti i campi obbligatori; ora non vi resta che recarvi presso un Ufficio Postale abilitato con la stampa della pagina finale, dove sono memorizzati il Codice Cliente e la USER-ID, che vi serviranno per accedere al servizio.

Non mi rimane che augurarvi buona PEC a tutti!

Vota questo articolo:

[starrater tpl=10]

[Funzionamento e vantaggi dell PEC sono tratti da Wikipedia]