Dall’impasto del cioccolatino piemontese del 1806, alcuni pasticceri torinesi sostituirono il costosissimo cacao con la più economica nocciola delle Langhe, nacque il Gianduia. Oggi dall’unione di WebObject e JavaScript nasce il Gianduia secondo Apple, uno strumento browser-side scritto in Cocoa (linguaggio di programmazione preferito da Apple) secondo un tweet dello sviluppatore Jonathan “Wolf” Rentzsch.

Come Adobe Flash e Microsoft Silverlight Duke hanno creato i loro plugin basati su piattaforme alternative web-HTML, Apple li vuole insediare con Gianduia, il suo nuovo client-side, basato sugli standard delle Rich Internet Application, per creare applicazioni online di qualità per i suoi utenti.

Verrebbero così spiegate le motivazioni per cui Apple ha intrapreso una battaglia contro il Flash Player di Adobe con una lettera di Steve Jobs, che voleva convincere di fare a meno di Flash per portare l’attenzione all’ HTML 5 e aprirsi la strada per creare la migliore alternativa al Flash Player e Silver Light della Microsoft.

Oggi vediamo comparire sul web vere e proprie applicazioni che utilizzano varietà di framework con gli standard HTML 5. Con il nuovo framework di Apple, sarà possibile svilupparle, arricchirle di animazioni e contenuti multimediali senza fare minimamente riferimento al Flash Player di Adobe o al Silverlight di Microsoft. Il nuovo nato di Apple avrà alcuni punti di forza, rispetto ai concorrenti: la leggerezza, il supporto nativo dai browser, senza l’installazione di nuovi plugin e siamo pronti a scommettere su un’interfaccia rivoluzionaria.

Le premesse sembrano ottime per portare un cambiamento nel web e avvicinare tutti gli utenti a una piattaforma di sviluppo più immediata e leggera rispetto a Flash e soprattutto aperta.

Sull’altro fronte Adobe durante il Web 2.0 Expo di San Francisco ha già promesso che non solo non lotterà più contro l’HTML 5 scelto da Apple, ma che si impegnerà a realizzare il migliore Tool al mondo per il suo sviluppo.

A conferma di quanto detto, alla Mela stanno già utilizzando questa tecnologia nella sezione di prenotazione con Genius Bar del sito ufficiale come vedete nelle immagini sotto. Maggiori informazioni verranno rivelate durante la WOWODC (World of WebObjects Developer Conference), intanto si avvicina l’evento più famoso e atteso oltre oceano e non solo, il WWDC, per il 7 giugno sarà presentato il nuovo iPhone e noi tutti ci auguriamo che porterà con se una valida alternativa a Flash.

[via]